Furto di violino e sicurezza

Un amico di lunga data e rinomato maestro di violino scozzese Alasdair Fraser di recente gli sono stati rubati il suo violino e diversi archi dalla sua auto a noleggio mentre era in tournée a Portland, nell'Oregon. Ha immediatamente avviato una massiccia campagna sui social media e nel giro di un paio di settimane ha ricevuto un messaggio da un negozio di violini di Portland che gli comunicava di essere riuscito a recuperare gli oggetti.

Purtroppo, sono molte le storie di violini e archi rubati e poche sono quelle che si risolvono così rapidamente. Questo ci ha fatto riflettere sul problema del furto di violini, su come proteggersi dal furto e su cosa fare se si ha la sfortuna di subire un furto.

I violini sono preziosi, portatili e vengono portati in giro in luoghi pubblici. I ladri possono vedere i violini come un bersaglio facile, ma è anche probabile che sottovalutino la difficoltà di rivenderli. Sono altamente identificabili ed è molto difficile per i criminali realizzare l'intero valore di un violino o di un arco rubato senza avere un certificato. Esistono numerosi modi per registrare un furto (ad esempio il database delle opere d'arte rubate dell'Interpol), quindi un ladro può trovarsi rapidamente in una posizione scomoda. Inoltre, più il violino o l'arco sono visibili e ben documentati, più è difficile venderli.

Come rubare un violino

La risposta breve è: non farlo! Ovviamente lo direi, ma i violini sono notoriamente difficili da vendere per i criminali e i furti di strumenti attirano molta attenzione.

  • I violini variano enormemente in termini di valore: molti sono strumenti per studenti che valgono solo poche centinaia di sterline, mentre i violini Stradivari, dal valore di milioni di sterline, sono così rari e particolari che hanno tutti un nome e sono immediatamente riconosciuti dagli esperti. Per confondere i ladri, gli strumenti a basso costo hanno in genere etichette "Stradivari" di vecchio stampo, perché questa era la strategia di marketing dell'epoca in cui sono stati costruiti. Tra gli Stradivari falsi a basso costo e quelli autentici dal costo stratosferico, ci sono violini professionali di valore, ma anche altamente documentati e riconoscibili. Chiunque li metta in vendita dovrebbe essere in possesso di certificati e conoscere la provenienza e la storia del violino - chi sono stati i vari proprietari precedenti, quale liutaio è stato responsabile della manutenzione e così via.
  • Il mondo dei violini è piccolo e le notizie sugli strumenti rubati viaggiano velocemente. I liutai si conoscono tutti e molti di loro hanno una memoria fotografica per gli strumenti. È praticamente impossibile per un ladro realizzare anche solo una frazione del valore effettivo di uno strumento di valore, e si esporrebbe in prima persona se solo tentasse di farlo.
  • Nel frattempo, il furto di violini attira l'attenzione e ottiene una copertura da prima pagina sui giornali e sui social media. I musicisti hanno un rapporto molto speciale con i loro strumenti e se uno strumento di un violinista viene rubato può essere come perdere una parte di sé. Anche se al ladro non interessa, ai media interessa. Un violino rubato avrà centinaia di volte più pubblicità di un'auto rubata dello stesso valore. I furti di strumenti anche modesti finiscono sui giornali locali e sui social media, quelli più costosi finiscono sulle prime pagine dei giornali nazionali, e ogni tanto una storia diventa una sensazione internazionale degna di essere trattata da pubblicazioni come Vanity Fair. La polizia è comprensibilmente sensibile all'interesse dei media e tende a perseguire il furto di strumenti musicali con maggior vigore rispetto al furto di oggetti generici di valore simile. Inoltre, si divertono a rintracciare i sospetti in questi casi perché sanno che, in caso di successo, otterranno una copertura mediatica positiva per le forze dell'ordine: le foto di un musicista che si ricongiunge con gioia al proprio strumento sono un'ottima pubblicità.

Documentazione

  • La maggior parte dei violini e degli archi di valore viene venduta con uno o più certificati. Di solito, prima della vendita vengono fornite solo le copie dei certificati, mentre gli originali vengono consegnati al nuovo proprietario dopo l'avvenuto pagamento. In questo modo i certificati originali fungono da prova di proprietà. Quando acquistate uno strumento o un arco, assicuratevi di ricevere gli originali dei certificati. Non conservate mai i certificati originali nello stesso luogo in cui si trova lo strumento, e preferibilmente non tenetene nemmeno le fotocopie. Un violino o un arco di valore senza certificato sarebbe molto più difficile da vendere per un criminale senza destare sospetti.
  • Quando si acquista un violino o un arco si dovrebbe sempre ricevere una fattura o una ricevuta, ma se si acquista da un commerciante di violini si dovrebbe anche chiedere una valutazione assicurativa. Questa deve essere redatta su carta intestata, firmata e datata e deve indicare il valore di mercato dello strumento. In genere, le valutazioni assicurative sono 10-15% più alte del valore di vendita al dettaglio: ciò tiene conto dell'inflazione e della difficoltà di sostituire un oggetto prezioso con breve preavviso.
  • Conservate le foto digitali del vostro strumento, che possono mostrare molti più dettagli rispetto alle piccole foto presenti su un certificato fisico. Se avete acquistato qualcosa da un rivenditore di violini, chiedetegli di fornirvi delle foto. Se scattate voi stessi delle foto, assicuratevi che siano ben a fuoco e che siano scattate dalle angolazioni indicate sul sito. questa pagina qui. Nel caso di violini dotati di etichetta, fotografare anche l'etichetta attraverso il foro f. Sebbene l'etichetta sia spesso fuorviante quando si pensa all'autenticità di un violino, è un utile segno di identificazione nel contesto del tentativo di rintracciare uno strumento rubato. Per una maggiore protezione, potete chiedere a un fotografo professionista di creare una documentazione completa del vostro strumento o arco. Alcuni negozi di liuteria offrono questo servizio a un prezzo modesto, ad esempio Stringhe a Londra.
  • Avete un'assicurazione sullo strumento, vero? Ma il valore assicurato del vostro strumento è aggiornato?

In viaggio con violini e archi di valore

  • Utilizzate una valigetta rigida di alta qualità con chiusura a combinazione, e utilizzate sempre la serratura.
  • Mettete un localizzatore bluetooth nella valigia. Abbiamo provato i localizzatori GPS e sono ottimi per la localizzazione precisa e la registrazione della storia del viaggio, ma le batterie non durano più di un giorno o poco più e i localizzatori devono essere spenti per i viaggi in aereo. I dispositivi Bluetooth sono piccoli, non rappresentano un problema in aereo e le batterie durano a lungo. Anche se non mostrano la cronologia dei movimenti, forniscono informazioni utili sulla posizione, soprattutto se inseriti in una custodia chiusa a chiave, in modo che non possano essere separati rapidamente dal violino stesso. Abbiamo scoperto che i tracker AirTags di Apple funzionano meglio, perché si appoggiano al segnale di tutti gli iPhone nelle vicinanze, ma è necessario avere un iPhone e i Tiles, compatibili con Android, sono meglio di niente.
  • Spesso i violini vengono persi o abbandonati, piuttosto che rubati, e ci sono persone oneste al mondo: date loro tutto l'aiuto possibile attaccando un'etichetta con le informazioni di contatto all'esterno della custodia. Questo potrebbe essere utile anche in uno scenario in cui un ladro opportunista abbandona un violino rubato quando si accorge che la custodia è chiusa o dopo aver ricevuto un avviso dal proprio iPhone che lo informa che un tracker (quello nella custodia) si sta muovendo con lui. Se si vuole evitare di visualizzare il proprio numero di telefono e l'indirizzo e-mail su un'etichetta, si può utilizzare un'etichetta 'RetreevQuesti adesivi non rivelano i vostri dati, ma hanno un codice QR che chiunque può scansionare per inviarvi un messaggio tramite il sito web di Retreev.
  • Se non volete attirare l'attenzione in una particolare situazione e avete una custodia per violino che sembra costosa, portatela in una piccola borsa.
  • Acquistate un lucchetto a cavo retrattile come questoSe dovete lasciare il vostro violino incustodito, ad esempio nel backstage o in un hotel, chiudete lo strumento nella custodia e poi utilizzate la serratura a scomparsa per fissare la custodia a qualcosa di grande o immobile come una sedia, una scrivania o la maniglia della porta di un armadio. Non è una protezione completa, ma è un importante deterrente. Chiunque potrebbe uscire da un hotel con una custodia di violino, ma una custodia di violino attaccata a un tavolo non è così discreta. A volte usiamo questi lucchetti anche durante i viaggi in treno.
  • Se dovete dormire in treno, non lasciate la custodia del violino o dell'archetto negli armadietti sopraelevati: portatela giù e assicuratevi che qualcuno debba disturbarvi per prenderla. Magari usate anche un guinzaglio o un foulard per legare la custodia al polso. I furti nei luoghi pubblici sono opportunistici: non rendeteli facili!
  • Non lasciate il vostro strumento in auto se potete evitarlo. La maggior parte delle compagnie di assicurazione non copre i furti in veicoli incustoditi e c'è anche il rischio che la vernice si sciolga se l'auto si scalda. Se proprio dovete lasciare lo strumento in auto, assicuratevi almeno che la custodia del violino non sia visibile...
  • Se dovete lasciare un violino in una stanza d'albergo, lasciate un avviso "Non disturbare" sulla porta e assicuratevi che la porta sia davvero chiusa a chiave!
  • Per quanto vi fidiate dei vostri colleghi, fate attenzione al vostro violino nel backstage: uno dei più noti furti di violino è avvenuto quando un truffatore è riuscito ad accedere all'area del backstage della Carnegie Hall e rubato lo Strad "Huberman da un camerino.
  • Tenete la custodia chiusa a chiave quando la lasciate nel backstage per ridurre la possibilità di "scambi di archi" accidentali o intenzionali. Ci si accorgerebbe subito se nella custodia ci fosse un violino diverso, ma un arco?

Sicurezza del violino a casa

  • Controllo delle chiavi: assicuratevi di conoscere tutti coloro che hanno le chiavi di casa vostra. Cambiate le serrature, se necessario, e possibilmente utilizzate serrature ad alta sicurezza. Non prestate mai le chiavi ai commercianti (potrebbero farne delle copie e passarle a qualcun altro nel pub dietro compenso).
  • Chiudete bene tutte le porte e le finestre di notte e ogni volta che siete fuori casa: le serrature Yale possono essere aperte in pochi secondi con l'attrezzatura giusta.
  • Verifica della sicurezza: chiedete a un fabbro di controllare tutte le serrature di porte e finestre e di consigliarvi eventuali aggiornamenti.
  • Considerate la possibilità di tenere il vostro strumento in un luogo sicuro all'interno della casa: mettete un lucchetto alla porta della stanza in cui viene tenuto di solito o conservatelo in un armadio chiuso a chiave, almeno quando siete fuori casa. Tenetelo in una custodia chiusa a chiave con all'interno un localizzatore bluetooth.
  • Conservate i certificati in un luogo sicuro e separato dai vostri strumenti. Potreste anche consegnare i certificati a un avvocato per la custodia o metterli in una cassetta di sicurezza.
  • Prendete in considerazione l'installazione di un sistema di allarme. Non è infallibile - tutti abbiamo visto allarmi che si attivano e vengono ignorati - ma è un utile deterrente. Se la casa viene svaligiata, i malintenzionati potrebbero essere distratti dal rumore e prendere solo le cose più accessibili.
  • Considerate l'installazione di campanelli con videocamera e luci di sicurezza con registrazione video. Utilizziamo il Anello che si attivano con il movimento e sono senza fili. È possibile installare una telecamera anche in ambienti chiusi, se si dispone di uno studio o di una sala da musica in cui sono conservati gli strumenti. Le telecamere sono facili da spostare o da spegnere quando non servono, ma sono a prova di manomissione in quanto qualsiasi video registrato viene immediatamente caricato sul cloud. Si tratta di un ulteriore livello di deterrenza e riteniamo utile poter controllare da remoto se qualcuno ha attivato le telecamere.
  • C'è il vecchio trucco di "mettere le luci su un timer per accenderle la sera", ma potreste pensare ad altri modi per far sembrare la vostra casa occupata e trafficata: ad esempio, un anziano collezionista che abbiamo incontrato di recente lascia una carrozzina nel portico per far sembrare che abbia visite.
  • Pensate a come proteggervi da persone che potrebbero prendere di mira il vostro strumento, soprattutto se hanno accesso alla proprietà. Sappiamo che un violoncello è stato rubato dall'appartamento di un musicista e tenuto in ostaggio da un padrone di casa arrabbiato che aveva un mazzo di chiavi. In realtà, abbiamo sentito parlare di questo fatto dal proprietario stesso, durante una cena elegante a Edimburgo, e Martin ha dovuto quasi trattenersi dal prendere a pugni l'uomo! Non è piacevole pensarci, ma un ex partner o un coinquilino che nutre rancore potrebbe essere in grado di prendere uno strumento senza dover usare la forza per entrare. Se qualcuno ruba qualcosa da casa vostra senza effrazione, la situazione con la polizia e la vostra compagnia di assicurazione si complica.

Cosa fare in caso di furto del violino

  • Muovetevi in fretta: raccogliete il prima possibile tutte le informazioni sulle circostanze del furto. Concentratevi innanzitutto sulle persone che vi circondano, alla ricerca di potenziali testimoni e colpevoli. Se la valigia rubata è dotata di un tracker Bluetooth, iniziate a scattare foto della posizione visualizzata sull'applicazione in modo da avere una registrazione dei suoi movimenti. Questo potrebbe aiutare la polizia a trovare in seguito i filmati delle telecamere a circuito chiuso.
  • Denunciate immediatamente il furto alla polizia. Tenete presente che se non vi prendete la briga di registrare lo strumento come rubato, potrebbe essere più difficile stabilirne la proprietà in una fase successiva. Fornite loro le foto del violino, dell'etichetta, della custodia in cui si trovava e, se è stato rubato anche un archetto, assicuratevi di avere delle buone foto anche di quello. È meglio non diffondere le foto dei certificati o, se lo fate, cercate di filigranarle in modo che non possano essere utilizzate in modo illecito. Se il furto è avvenuto a casa vostra e disponete di un filmato della telecamera, scaricatelo e condividetelo con la polizia.
  • Contattare la propria compagnia di assicurazione e inviare le foto.
  • Registrate lo strumento come rubato nei seguenti luoghi: Tarisio, Maestronet, Sedie musicali - e altre risorse come i gruppi di Facebook della zona in cui è avvenuto il furto. Anche in questo caso le foto sono essenziali, e assicuratevi che siano abbastanza grandi da mostrare i dettagli dell'usura della vernice e altre caratteristiche identificative. Se possibile, includete una foto dell'esterno della custodia del violino e una foto della custodia aperta. È incredibile quanto le persone ricordino questi dettagli.
  • In caso di furto di strumenti di valore, la polizia dovrebbe essere in grado di registrare l'oggetto presso l'Interpol, in modo che appaia nel database internazionale delle opere d'arte rubate. La banca dati può essere consultata a questo indirizzo App Art-ID ed è quello che utilizziamo come principale controllo di due diligence prima di mettere in vendita qualsiasi cosa. Consultiamo anche altre risorse online, ma poiché non sono regolamentate, possono includere oggetti che nel frattempo sono stati recuperati, o che non sono mai stati rubati (succede), oppure hanno foto del tutto inadeguate. Esiste anche un Registro delle Perdite d'Arte (Art Loss Register), gestito privatamente, che si occupa di arte, antichità e oggetti da collezione rubati, ma è rilevante solo per gli oggetti da milioni di dollari e deve essere usato con cautela.

Perso...

Il furto dello Stradivari di Min-Jin Kym ha fatto notizia nel 2010. La custodia del violino è stata rubata da ladri opportunisti al Pret a Manger della stazione di Euston. Tre persone sono state identificate grazie alle telecamere a circuito chiuso, sono state perseguite e si sono dichiarate colpevoli di aver rubato il violino; due sono state condannate dai tribunali dei minori, mentre il capobanda, che aveva cercato di vendere il violino, è stato condannato per aver rubato il violino. £1.2 strumento di milioni di euro per £100 in un internet café, è stato incarcerato per quattro anni e mezzo.

Quando i colpevoli furono catturati, lo strumento era già passato di mano e, nonostante una vasta operazione di polizia abbia recuperato il violino tre anni dopo, la stessa Min Kym lo aveva perso per sempre. Quando si richiede un risarcimento all'assicurazione, parte dell'accordo è che se un oggetto viene recuperato appartiene all'assicuratore. In genere si ha la possibilità di riacquistarlo, ma se si è già speso il denaro dell'assicurazione o se lo strumento si è rivalutato da quando è stato rubato, si potrebbe non essere in grado di pagare il prezzo. Ecco il La recensione di Strad del libro di Min Kym sulla sua esperienza.

Trovato!

La campagna di Alasdair Fraser sui social media ha avuto successo e gli sono stati restituiti gli strumenti. Questo è uno dei (molti) post che ha diffuso su Facebook:
Foto del violino rubato

Articolo di Anna Ashmole, gennaio 2024

Dovrei considerare l'acquisto di un violino all'asta?

Disclaimer: questo articolo è stato scritto nel 2016, prima del passaggio alle aste online.

Aste di violini: Una guida per principianti
Se state pensando di acquistare uno strumento andando alle aste di violini, probabilmente è perché sperate di pagare meno che se vi rivolgeste a un negozio di violini o a un rivenditore di violini online. Le stime delle aste sono molto più basse dei prezzi dei negozi per lo stesso autore e le case d'asta suggeriscono che si possono fare affari. Se state pensando di acquistare un violino all'asta e volete evitare di commettere errori costosi, questa guida fa al caso vostro, sia che siate professionisti o studenti, e qualunque sia il vostro budget.

C'è così tanta scelta alle aste di violini: troverò sicuramente qualcosa che mi piace...
avviso per contenere il rumore quando si prova un violino all'astaÈ un po' come lo speed-dating. C'è molta scelta, ma per certi versi è la peggiore situazione possibile in cui prendere una decisione importante. Il nostro consiglio è quello di portare con sé il proprio archetto per provare i violini durante la giornata di osservazione, ma anche un commerciante esperto non ha molte speranze di comprendere appieno il suono di un violino quando lo prova durante un'asta. Se non avete mai sentito il paesaggio sonoro di un'asta di violini, si tratta di un'esperienza davvero notevole. Ecco un clip audio di un'asta recente visione dell'asta di violini. È un mondo a parte rispetto a quando si sceglie un violino da un commerciante e lo si prende in prova per quindici giorni per poi trattarlo come proprio. Se si cerca una relazione a lungo termine con un violino, l'acquisto all'asta è un po' come chiedere a qualcuno di sposarlo sulla base del suo profilo online e di un incontro di cinque minuti in un caffè affollato. Non è impossibile ottenere un buon risultato, ma è un'impresa ardua...

Quando un violino non è un violino?
Una rosa con un altro nome avrebbe lo stesso profumo...? Attualmente non esistono case d'asta di violini che offrano garanzie di attribuzione legalmente vincolanti. Se un violino viene venduto con un certificato recente di un "grande nome" rispettato a livello internazionale, questo non è un problema, ma in tutti gli altri casi è necessario sapere con certezza chi ha costruito lo strumento. Se il giorno dopo l'asta scoprite che il vostro violino d'occasione è stato attribuito in modo errato, non potete riprendervelo (a meno che non si tratti di un falso deliberato e che possiate far mettere per iscritto da un esperto di fama internazionale). Se ci pensate, questo spiega alcuni dei prezzi bassi delle vendite passate: una casa d'aste registrerà un oggetto come venduto e utilizzerà la descrizione del catalogo, anche se i commercianti presenti sapevano che era falso, non hanno fatto offerte e lo hanno lasciato andare a un offerente ingenuo a un prezzo basso. Poi miracolosamente c'è un record online di un prezzo stracciato per un Montagnana, per incoraggiare altri acquirenti inesperti a pensare di comprare un violino all'asta. E c'è qualcuno là fuori che rimarrà molto deluso dal suo "investimento" quando arriverà il momento di trovare un acquirente per quello che pensava fosse uno strumento di valore.

Devo portare all'asta uno specchio dentale e una torcia per endoscopia?
Sono strumenti del mestiere, insieme ai calibri Hacklinger e alle bilance di precisione,
lenti d'ingrandimento, torce UV e una linea diretta con uno stimato esperto di dendrocronologia. Strumenti per le aste di violini

Le relazioni sulle condizioni offerte dalle case d'asta non sono legalmente vincolanti e spesso sono parziali. Molti strumenti all'asta presentano problemi di condizioni che richiedono un occhio esperto per essere identificati. Il tizio che vedete sottoporre un violino a un'accurata visita medica potrebbe non essere alla ricerca del vostro stesso "affare", ma sta lavorando duramente per evitare di spendere soldi per qualcosa che ha un problema di condizione non dichiarato. Una crepa non rilevata nella tavola potrebbe ridurre il valore di vendita di un violino di 15-20%, una crepa invisibile nel fondo di più di 50%. Naturalmente, una volta venduto il violino, la casa d'aste può rendere pubblico il prezzo di vendita senza dire nulla sulle condizioni del violino. Ancora una volta, i prezzi delle aste sembrano economici online - ma quel violino economico che qualcuno ha comprato all'ultima asta potrebbe essere costato di più per farlo suonare in buone condizioni che per comprarlo.

Ci sono costi nascosti nell'acquisto di un violino all'asta?
Il prezzo di vendita utilizzato nelle aste è il prezzo di martello. Oltre a ciò, l'acquirente deve pagare un costo nascosto - il premio dell'acquirenteche di solito è 20%, più le tasse. Quindi se si fa un'offerta £10,000 in un'asta del Regno Unito si dovrà pagare effettivamente £12,400 (£10,000 più £2,000 premium plus £400 IVA). Se il violino oggetto dell'offerta è importato da un paese extra UE, è possibile che si debba pagare l'IVA sullo strumento e sul premio. Se non siete titolari di partita IVA, non potete chiedere il rimborso, quindi controllate le clausole scritte in piccolo. Ci sono problemi simili in altri paesi.

I prezzi di vendita registrati per i violini di solito non includono le tasse. E se discutete di prezzi con qualcuno, assicuratevi di sapere se è incluso il premio dell'acquirente o se sta parlando solo del prezzo di aggiudicazione. È facile dimenticare questo aspetto quando si confrontano i prezzi delle aste online con quelli dei violini venduti da negozi o rivenditori. Quando vedete un prezzo in un negozio o su un sito web, quello è il massimo che pagherete per lo strumento - non ci sono extra nascosti.

Se vivete in un posto come Londra o New York e potete fare un salto all'asta, siete avvantaggiati, ma chiunque altro dovrebbe considerare i costi di viaggio e di alloggio, ricordando che la visione avverrà un giorno o poco più prima dell'asta stessa. Si può andare a vedere l'asta e poi fare offerte da casa online, ma alcune case d'asta fanno pagare 3% un extra per questo servizio.

Se cambio idea posso sempre rimettere uno strumento nella prossima asta di violini, giusto?
Certo, ma c'è un altro costo nascosto che si chiama - avete indovinato - il premio per i venditori. Generalmente intorno al 15%. Inoltre, il violino che avete acquistato avrà un record di vendita online, quindi chiunque faccia ricerche saprà quanto lo avete pagato e si chiederà perché non vi è piaciuto. Quindi non aspettatevi di riavere indietro i vostri soldi in tempi brevi. Ci sono molti violini che girano nelle aste come questo. Come acquirenti, potreste voler controllare online se il violino di cui vi siete appena innamorati ha un passato...

Perché i commercianti vanno alle aste di violini?
In realtà, molti commercianti di violini amano il brivido della caccia. Può creare dipendenza, e si sa che anche i commercianti più esperti si rendono ridicoli facendo offerte esagerate per qualcosa nella foga del momento.

Spesso i commercianti cercano violini che sono stati erroneamente attribuiti a costruttori minori. Sperano che il loro "occhio" sia migliore di quello degli esperti delle case d'asta. Se un commerciante ha la sensazione che qualcosa sia migliore della sua descrizione in catalogo (o dell'etichetta), cercherà di acquistare il violino, per poi ricercare il vero costruttore. Con un certificato di un esperto con conoscenze specialistiche sull'autore, un violino vale di più. Ma trovare la persona giusta che certifichi un violino significa sviluppare contatti, fare una quantità sorprendente di viaggi internazionali e pagare fino a 15% del valore del violino per il certificato.

Un'altra strategia del commerciante consiste nell'acquistare qualcosa che costa poco perché ha bisogno di un restauro serio. Se una liuteria impiega personale per riparare gli strumenti dei clienti, è utile avere qualcosa su cui lavorare nei periodi di calma. Tra qualche anno il violino d'occasione sarà stato restaurato con cura e varrà molto di più di quanto è costato all'asta. Forse non sarebbe stato un acquisto conveniente per nessun altro, ma funziona bene se lo stipendio dei liutai del negozio è coperto dal loro lavoro quotidiano.

In genere, però, i commercianti non fanno altro che distribuire il rischio: se acquistano dieci strumenti a una svendita e scoprono in seguito che uno ha una crepa nascosta sulla bassbar e un altro non è dell'autore a cui era stato attribuito, la perdita può essere distribuita sugli altri acquisti. Alcuni commercianti hanno sviluppato un'abilità nel giudicare il potenziale tonale dei violini anche se sono mal sistemati. Una persona di questo tipo potrebbe andare a un'asta, suonare 200 violini, trovarne forse 10 interessanti ed essere felice di acquistarne quattro. È un talento.

Aste di violini

Perché le aste di violini trattengono alcuni strumenti per la vendita privata?
Sono i violini in cui hanno piena fiducia. Ci pensi. E poi magari date un'occhiata ai termini e alle condizioni dell'asta.

Voglio comunque tentare la fortuna in un'asta di violini: cosa devo fare?
Ok, mi sembra giusto. Le aste di violini sono molto frequentate e, anche se le probabilità sono sfavorevoli, potreste fare un affare... Se vi piace il brivido del casinò e non vi dispiace commettere qualche errore costoso, fatelo!

Procuratevi i cataloghi in anticipo e fate una lista ristretta di strumenti che vi interessano. Chiedete i rapporti sulle condizioni di tutti gli strumenti e fate qualche ricerca per vedere come i violini che state guardando si confrontano con il resto della produzione del costruttore (anche se qualcosa è autentico, potrebbe essere un modello di minor valore o appartenente a un periodo basso della carriera del costruttore). Verificare se qualche violino non è stato venduto in aste precedenti.

Prima del giorno della visita pensate a ciò che volete da un nuovo strumento. Quando suonerete i violini durante la visita, cercate di confrontare il loro suono con quello del vostro violino attuale. Restringete la vostra lista. Ma non mostratevi troppo interessati a qualcosa che vi piace davvero, perché attirereste l'attenzione degli altri. Il vostro peggior nemico è una persona come voi, che sta cercando di migliorare il proprio violino, perché tenderà a fare offerte più alte di chiunque altro. I frequentatori esperti di aste mantengono una faccia da poker quando provano gli strumenti, quindi se vedete qualcuno che suona un violino per 30 secondi prima di metterlo giù, potrebbe pensare che sia una schifezza completa o che sia il migliore della vendita.

Dopo la visione è necessario pensare a quanto si è disposti a pagare. Se si considerano i prezzi delle aste passate come guida, bisogna tenere presente che il prezzo di vendita online di un violino venduto in un'asta precedente non significa che si sarebbe potuto acquistare a quel prezzo. Non si può sapere quale fosse il limite dell'acquirente e se si fosse partecipato all'asta, il prezzo sarebbe potuto salire di molto prima di ritirarsi. I prezzi dipendono da chi fa le offerte in quel giorno.

Il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di decidere il vostro prezzo massimo e cercare di rispettarlo. Se siete interessati a più di uno strumento, pensate a quale viene messo all'asta per primo. Se il violino che vi piace di più viene messo all'asta per primo, siete fortunati. Se invece è il contrario, dovrete decidere quanto offrire per il secondo miglior violino che si presenta prima nell'asta. Pensate a come vi sentireste se riusciste ad aggiudicarvelo, ma poi doveste vedere quello che volevate davvero vendere a poco prezzo a qualcun altro dopo aver speso i vostri soldi. Se questo pensiero vi fa male, forse non dovreste fare alcuna offerta per quello precedente. D'altra parte, dopo esservi impegnati a fondo per partecipare all'asta, vorrete avere qualcosa da mostrare...

Quando arriva il momento di fare un'offerta, cercate di vedere se ci sono commercianti che fanno offerte contro di voi, osservate quando si fermano e non salite di molto: conoscono il valore meglio di voi. Le case d'asta sono più felici quando due o più acquirenti ingenui fanno offerte l'uno contro l'altro: ognuno di loro può contare sul fatto che l'altro confermi la propria idea di quanto vale il violino. Uno di loro se ne andrà dopo essersi impegnato a pagare un prezzo gonfiato per qualcosa solo perché i due hanno continuato a fare offerte l'uno contro l'altro dopo che gli esperti si sono ritirati.

C'è il mito che le aste di violini stabiliscano un "prezzo di mercato equo" per gli strumenti, ma l'importo che un violino può ottenere all'asta dipende da come viene descritto, dalla stima che viene fatta e da chi è interessato in quel momento: in una giornata tranquilla i prezzi saranno più bassi. In effetti, i prezzi possono essere molto sorprendenti - in entrambe le direzioni - e spesso è difficile individuarne le ragioni. Cercate di non fare offerte superiori a quelle previste. E non lasciatevi tentare dall'acquisto di qualcosa che non avete guardato bene solo perché sta andando a buon mercato.

Il linguaggio delle aste dice che potreste vincere un violino. Ricordate che potreste anche perdere se acquistate qualcosa che non è autentico, che ha problemi di condizioni, che non suona bene come speravate o che ha raggiunto un prezzo irripetibile perché voi e un altro offerente siete andati un po' fuori di testa. Le aste di violini possono essere divertenti, ma per la maggior parte dei giocatori l'acquisto all'asta di violini si rivela una specie di ubriacatura di una notte. E quando la posta in gioco è alta, è bene sapere con chi ci si sveglierà al mattino.

Materiale bonus: la guida alla terminologia delle aste di violini da ritagliare e conservare:
1. Di Leandro Bisiach
Beh, nessuno di noi era presente all'epoca, ma c'è un ampio consenso sul fatto che questo sia stato fatto da Bisiach o da qualcuno della sua officina, o che sia stato ordinato da Bisiach a Nonno giù in strada... o forse al fratello di Nonno. Ma Bisiach l'ha sicuramente fatta o fatta fare e l'etichetta è legittima.
2. ASCRITTO A Leandro Bisiach
Non è di Bisiach, ma ha un certificato di Jacques Francais del 1995, quindi se non avete scrupoli dovreste essere in grado di venderlo come Bisiach.
3. ATTRIBUITO A Leandro Bisiach
Il proprietario si rifiuta di credere che non si tratti di un Bisiach, perché l'ha pagato molto caro negli anni Trenta. L'avrebbero consegnato solo se avessimo accettato che potesse essere un Bisiach e che valesse più di quanto non sia in realtà, per cui abbiamo messo una stima pungente ... ma non è un Bisiach
4. WORKSHOP DI Leandro Bisiach
Più o meno come il numero 1, ma non ne siamo sicuri al 100%. Potrebbe essere stato fatto dal fratello di Nonno - sicuramente questo genere di cose.
5. CIRCOLO DI Leandro Bisiach
Probabilmente si tratta di Linguine. Sapete, Linguine era sempre geloso di Bisiach. Credo che si sia preso un po' di quel bell'acero trapuntato e un'etichetta o due e abbia fatto questo per puro dispetto. Assomiglia incredibilmente a un Bisiach, tranne che per il fatto che non ha i buchi.
6. SEGUITO DI Leandro Bisiach; E SCUOLA DI Leandro Bisiach
È un falso. Potete illudervi che sia uno Sgarabotto, ma abbiamo fatto un dendro e non può essere.
7. ETICHETTATO O STAMPATO O ISCRITTO Leandro Bisiach
Siate realisti, questo è il commercio dei violini ....
Etichette per violino

Articolo di Anna Ashmole, giugno 2016

L'evoluzione del design del nostro sito web, dal 2008 al 2023

I (Anna) gestisce il nostro sito web dal 2010, quando ho messo fine al sito web Java/Flash che un amico aveva costruito per Martin un paio di anni prima. Aveva un bell'aspetto, ma non funzionava affatto bene: era difettoso, le immagini si caricavano con una lentezza infernale e, cosa peggiore, dipendevamo dallo sviluppatore per gli aggiornamenti. Ecco come appariva il primo sito web dell'Martin Swan Violins (il tempo scorre più velocemente online, quindi è un po' come guardare una foto di moda degli anni '70...).

Sito web MSV circa 2007

Non sono un codificatore, ma ho iniziato a occuparmi di sviluppo di siti web a metà degli anni '90 e conosco i principi di base del web design. Ho lavorato a stretto contatto con lo sviluppatore che ha progettato la seconda iterazione del nostro sito web e una grande priorità è stata quella di configurarlo in modo da poter effettuare gli aggiornamenti di routine, come l'inserimento di nuovi strumenti in vendita. Eravamo agli albori dei sistemi di gestione dei contenuti di facile utilizzo e, sebbene si trattasse di un sito WordPress, alcuni dei miei presunti aggiornamenti di "routine" richiedevano la modifica del codice in un programma Adobe spaventoso chiamato Dreamweaver.

Abbiamo lavorato molto sulla SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca), cercando di integrare parole chiave a beneficio dei motori di ricerca senza interrompere il flusso delle nostre descrizioni di strumenti e archi. Ho anche portato ulteriore traffico al sito web facendo pubblicità pay-per-click, soprattutto con Google e Facebook. La pubblicità a pagamento ha contribuito ad aumentare la visibilità del sito, ma dopo qualche anno abbiamo scoperto che non ne avevamo più bisogno. Nel 2013 il sito web aveva questo aspetto:

Sito web MSV 2013

Nel 2014 abbiamo finalmente trovato una società di hosting in grado di fornire un servizio di hosting veloce, stabile e sicuro. Dopo anni di problemi con tre fornitori successivi, questo è stato un grande passo avanti. Nel 2015 ci siamo resi conto che un numero significativo di persone navigava sul nostro sito web dai telefoni, nonostante non fosse stato progettato per questo, quindi abbiamo effettuato un importante aggiornamento dietro le quinte per rendere il layout responsive. Questo tre anni prima che Google implementasse l'indicizzazione mobile-first. Ne abbiamo approfittato quando è arrivato quel cambiamento e nel 2019 il numero di visite al nostro sito da mobile aveva superato quelle da desktop. Nel frattempo, abbiamo rinnovato il design visivo del sito con nuove fotografie e Martin ha realizzato lo schizzo di un cigno che è diventato il nostro logo.

Sito web MSV circa 2017

Nonostante la nuova fotografia, sia la struttura sottostante che il layout visivo del sito web avevano iniziato a sembrare datati. Inoltre, eravamo vulnerabili perché ci affidavamo a un software open-source per gestire le gallerie che mostravano le fotografie degli strumenti, e il creatore di questo software "Floatbox" aveva smesso di fornire assistenza. Sapevamo di dover fare una revisione completa del sito web, ma lo sviluppatore con cui lavoravo era andato in Portogallo a vivere in una yurta e il suo generatore idroelettrico fatto in casa rendeva inaffidabile la sua connessione a Internet. Dovevamo trovare qualcun altro, ma abbiamo perso tempo in un paio di vicoli ciechi molto costosi. Una società riteneva addirittura che ci fossimo impegnati a stipulare un contratto con loro perché avevamo dato loro la password per il back-end del sito web... Pensavamo che avessero chiesto l'accesso per poter preparare un preventivo, ma hanno minacciato azioni legali se non avessimo pagato una tassa di licenziamento quando abbiamo deciso di non poter lavorare con loro! I loro uffici erano un incubo distopico di prati artificiali, postazioni di lavoro a sacco e sale riunioni a tema fantastico. La nostra resa dei conti con loro si è svolta in una capanna del selvaggio West fatta di polistirolo da set cinematografico, completa di porte da saloon. Anche se ci hanno derubato alla cieca, ci siamo ritenuti fortunati che nessuno abbia estratto una Colt 45.

L'esperienza ci ha fatto capire che conoscevamo i nostri clienti molto meglio di chiunque altro e un giorno del 2019 mi sono seduto e ho iniziato a pianificare la struttura logica e il design grafico del nuovo sito web. Abbiamo trovato uno sviluppatore locale che potesse implementare il mio progetto. Jon lavora in proprio da casa - lo immagino lavorare in una vera e propria cabina con vista su un vero prato in fondo al suo giardino. Ha le competenze tecniche di cui abbiamo bisogno e sembra anche in grado di gestire la mia microgestione di tutti gli aspetti del sito web... Ha scritto un tema WordPress personalizzato per noi e ha completamente rivisto il sistema di visualizzazione delle immagini di strumenti e archi. Alla fine del 2019 abbiamo commissionato un servizio fotografico alla Avenue House per il nuovo sito web, coinvolgendo nostra figlia Maggie come modella di punta. Martin ha trascorso il primo blocco di Covid a rifotografare tutto il nostro stock, io ho rifatto manualmente tutti i "post" di WordPress nel nuovo formato e abbiamo lanciato la versione attuale del sito web nel maggio 2020.

Sito web MSV responsive

Quest'anno Google Analytics ha subito un importante aggiornamento e i dati vengono raccolti in modo leggermente diverso, per cui ho esaminato alcune statistiche passate. Il grafico qui sotto mostra il nostro traffico "organico" negli ultimi dieci anni, ossia le visite di persone che hanno trovato il sito cercando su Google, piuttosto che cliccando su una pubblicità, seguendo un link sui social media o utilizzando una scheda salvata sul proprio computer. La base del grafico è zero, e la tendenza al rialzo è molto gratificante: persino Covid non l'ha fatta retrocedere troppo.

Traffico organico del sito web MSV

Sono ancora molto concentrato sulla UX (User Experience) e sulla sicurezza del sito. Dietro le quinte del sito web che vedete, cerco di gestire una nave molto rigida: Google "nota" i siti puliti e questo è un modo per scalare le classifiche. Correggo immediatamente qualsiasi link non funzionante e l'unica volta che il sito è andato in tilt è stato durante l'ondata di caldo del luglio 2022, quando le temperature a Londra hanno raggiunto i 40 gradi e i server che ospitano il nostro sito hanno iniziato a sciogliersi.

I siti web non sono mai "finiti" e nel 2023 abbiamo introdotto la traduzione automatica con apprendimento automatico per alcune lingue selezionate (forniamo anche traduzioni in pdf in inglese di certificati francesi che vengono controllati e approvati da Martin). Tuttavia, a differenza di molti altri siti web, non utilizziamo mai l'intelligenza artificiale per scrivere il testo al posto nostro: Martin e io componiamo la versione inglese di tutto ciò che appare sul sito.

Siamo lieti di ricevere feedback! Se riscontrate problemi con il sito web o avete suggerimenti su cosa potremmo migliorare, inviatemi un'e-mail a: anna@martinswanviolins.com

Articolo di Anna Ashmole, dicembre 2023