Martin, puoi spiegarmi per favore - ho sentito spesso dire che il prezzo di un violino e la sua qualità sonora non sono direttamente correlati. Per cosa si paga allora quando si acquista un violino più costoso? Pagano per il suo aspetto? O per il suo valore antico? O per la qualità della lavorazione? O per il suo marchio? E magari la rarità di quel marchio, se si tratta di un violino antico?

Sarò un po' utilitarista, ma non capisco perché gli strumenti musicali non vengano valutati in base alla loro qualità sonora!

Fattori che influenzano il valore dei violini

Ciao Cathy,
È una domanda molto difficile! Tuttavia, nella sua forma più semplice, i violini vengono valutati in base a quanto si avvicinano a uno Stradivari (o a un Guarneri del Gesù).

L'origine geografica è il fattore più importante (i violini italiani sono venduti ad un prezzo almeno sei volte superiore a quello di un violino francese o inglese di pari livello, e i violini tedeschi sono molto indietro). Gli altri fattori sono la qualità dell'artigianato (quanto è stimato il costruttore) e l'età dello strumento. Un violino in perfette condizioni, ma che suona male, varrebbe il doppio del prezzo di un violino fantastico dello stesso costruttore con una toppa al palchetto ben riparata.

Se un costruttore ha un rapporto di parentela con i maestri cremonesi, se ha studiato con uno di loro, se ha studiato con qualcuno che ha lavorato nella bottega di Stradivari, ecc. Se un costruttore ha avuto l'opportunità di studiare gli Stradivari autentici e di copiarli "in carne e ossa", la sua stima sarà maggiore.

Credo che il modo migliore per pensarci sia una sorta di combinazione tra il mercato delle belle arti e quello del vino.

L'unica cosa che non è richiesta per concordare il valore di un violino è suonarlo. Infatti, la maggior parte dei commercianti di violini acquista "alla cieca" e si ritrova con scaffali pieni di violini molto prestigiosi che in realtà non suonano così bene.

La rarità non è un fattore determinante: Stradivari è stato uno dei costruttori più prolifici di tutti i tempi e Vuillaume, che ha costruito migliaia di violini, ha prezzi molto elevati rispetto a costruttori francesi migliori e meno noti del suo tempo.

Valore di investimento dei violini

Al giorno d'oggi si pone molta enfasi sul valore d'investimento, anche se per il grande pubblico questo presunto valore d'investimento si rivela spesso difficile da raggiungere. Ma molti violini vengono acquistati e venduti come beni commerciabili piuttosto che come strumenti musicali e, ancora una volta, il suono è in fondo alla lista delle priorità.

Come scegliere un violino

Come si può intuire dalla mia risposta, tutto ciò segue una logica piuttosto strana che riguarda fondamentalmente la collezionabilità. Quando si tratta di un singolo musicista alla ricerca di uno strumento musicale dal suono eccellente, credo sia meglio ignorare tutto questo e resistere alla tentazione di spendere soldi a meno che non ci si possa permettere facilmente di farlo. Molti giovani professionisti finiscono per ipotecare la propria anima per avere un violino che incontri l'approvazione dei loro coetanei, e questo mi sembra un vero peccato, un po' come iniziare la vita con un enorme prestito studentesco da pagare!
Radiazione sonora di un violinista.

Radiazione sonora di un violinista. Da Come confrontare le sale da concerto ascoltando la musica