Se il certificato indica che il violino è di un determinato costruttore "in tutte le parti importanti", significa che la parte anteriore, la parte posteriore, le costole e il cartiglio sono di quel costruttore. Dal punto di vista della valutazione, ciò significa che il violino è classificato come 100% da quel costruttore.

Quali parti del mio violino potrebbero non essere originali, e che importanza ha?

Le parti "non importanti" (dal punto di vista dell'autenticità e del valore) sono il manico (poiché nei violini più vecchi il manico è quasi sempre stato sostituito), la tavola dei bassi (poiché è quasi impossibile stabilire se è stata sostituita da un precedente proprietario e poiché la sostituzione non sarebbe considerata dannosa) e le parti intercambiabili in ebano o altri elementi della montatura. A volte i blocchetti interni vengono sostituiti e può essere impossibile stabilirlo, ma i certificati si occupano raramente di questo problema.

Il mio violino potrebbe avere una pergamena di ricambio?

Anche se il manico è stato sostituito, il cartiglio deve essere originale perché il violino sia "di" un determinato costruttore. Se il cartiglio non è originale, il certificato dovrebbe indicarlo.

Che cosa significa "bottega" o "circolo di" su un certificato di violino?

Se c'è il dubbio che il violino sia stato costruito interamente dal costruttore nominato o in parte o interamente da un collaboratore o da un apprendista, il certificato indicherà "bottega di", anche se il costruttore non gestiva una bottega in quanto tale. Se il violino è ovviamente di un collaboratore stretto, ma in qualche modo incoerente (manca il marchio, ad esempio), il certificato potrebbe descriverlo come "circolo di".