19 ottobre 2013

Sappiamo tutti che la gente perde la testa per i violini: i prezzi pagati all'asta per Stradivaris e del Gesus sono ormai a otto cifre e in aumento.

Perché i violini raggiungono prezzi record alle aste?

Praticamente ogni violino con un nome di costruttore che suona italiano o che termina con una vocale trae vantaggio dall'associazione. Se un violino è stato suonato, commissionato o anche solo starnutito da un famoso interprete, la valutazione viene raddoppiata: la copia Gregg Alf/Joseph Curtin del Gesu di Ruggiero Ricci ha appena infranto il "tetto di cristallo" a sei cifre per i prezzi d'asta dei violini contemporanei.

Il violino del Titanic è stato venduto oggi per £900.000. Ma quanto sarebbe valso senza il legame con il Titanic?

Pochi violini hanno suscitato tanto interesse, nonostante il fatto che a) sia palesemente ciò che il commercio chiama un VSO (violin shaped object) e b) il suo unico proprietario sia stato un musicista condannato che suonava su una nave da crociera (si trattava del direttore della band del Titanic Wallace Hartley, non, come alcuni sembrano pensare, di Leonardo di Caprio).

Che cos'è il violino del Titanic?

È sorprendentemente difficile ottenere foto complete del violino del Titanic, del tipo che gli esperti di violino utilizzerebbero per l'identificazione, ma da ciò che è disponibile online può essere solo una delle due cose, Schönbach o bottega Caussin. Le foto un po' incaute delle bombature delle costole mostrano che si estendono fino alle punte della tavola e degli angoli posteriori, indicando che sono state limate dopo il completamento della cassa. Questo farebbe pensare a un violino dell'industria artigianale Schönbach. Quando c'è da fare soldi, questi violini vengono insinceramente chiamati "Berlin" o "Dresden", e questo sembra essere il cuscino di velluto che la macchina del marketing del Titanic ha scelto di usare. Le doppie arcate sono un'ulteriore indicazione delle umili origini del violino. La vernice ha un aspetto interessante, probabilmente anticato quando era nuovo, e ha una notevole somiglianza con la vernice dell'Officina Caussin (Mirecourt/Vosges circa 1870). Caussin è stato il pioniere di questo tipo di anticatura, utilizzando acido e metallo caldo, ma suppongo che qualche settimana di acqua di mare farebbe un lavoro simile. Un'immagine chiara del retro sarebbe un elemento decisivo in questo caso, anche se l'assenza di annerimento nella cassa mi fa propendere per Caussin.

Quanto vale davvero il violino del Titanic?

Quanto potrebbe valere un violino del genere in un'asta di violini senza la fanfara del Titanic? È in uno stato pietoso, con alcune crepe sulla tavola e forse danni peggiori sul retro. £300 sarebbe molto ottimistico, anche per un violino della bottega Caussin. Uno Schönbach malconcio sarebbe fortunato se ottenesse £100 su Ebay.

Gli unici elementi di valore sono la custodia e la cordiera. Non c'è bisogno di sottolineare che entrambi sono perfettamente trasferibili!